La maglia rasata, il punto a legaccio e la grana di riso

La maglia rasata, il punto a legaccio e la grana di riso sono tre punti molto semplici ma che garantiscono un risultato di grande effetto. Sono la base ideale da cui partire per esercitarsi un po' con il lavoro a maglia e veder realizzate le proprie prime creazioni. 


Come lavorare la maglia rasata

La maglia rasata (conosciuta anche come punto rasato diritto) si lavora alternando un ferro a diritto e un ferro a rovescio. Tutti i ferri dispari - il 1°, il 3°, il 5°, ecc. - saranno quindi lavorati a diritto, mentre tutti i ferri pari saranno lavorati a rovescio, secondo questo schema:

  • 1° ferro (e tutti i ferri dispari): diritto
  • 2° ferro (e tutti i ferri pari): rovescio

La parte frontale del lavoro (il lato a diritto) corrisponde alla maglia rasata, mentre il retro corrisponde alla maglia rasata a rovescio
Maglia rasata a diritto
Maglia rasata a diritto

Maglia rasata a rovescio
Maglia rasata a rovescio


Il punto a legaccio 

Il punto a legaccio si ottiene lavorando tutti i ferri a diritto. Il risultato visivo sarà una maglia molto fitta con un'alternanza di "v" e di "ondine" che rappresentano, rispettivamente, i punti lavorati a diritto e quelli lavorati a rovescio. 

Essendo reversibile, il punto a legaccio è ottimo per creare sciarpe e colli. 


Maglia a legaccio
La maglia a legaccio


Il punto grana di riso

Il punto grana di riso si ottiene lavorando per ogni ferro pari prima un diritto poi un rovescio e per ogni ferro dispari prima un rovescio poi un diritto.

Lo schema da seguire è quindi: 
  • 1° ferro (e tutti i ferri dispari): *1 diritto, 1 rovescio*
  • 2° ferro (e tutti i ferri pari): *1 rovescio, 1 diritto*
Punto grana di riso
Cappello realizzato con il punto a grana di riso

NB: L'asterisco negli schemi di lavoro indica le sezioni di punti da ripetere per tutto il ferro. In questo caso la ripetizione riguarda tutti i punti presenti sul ferro, nel caso in cui, ad esempio, l'indicazione fosse stata "1 diritto *1 diritto, 1 rovescio*" avremmo dovuto lavorare il primo punto a diritto, per poi iniziare a lavorare un diritto, un rovescio, un diritto, un rovescio e così via.